AD OTTOBRE LE VALLI RESILIENTI SEMPRE PIU’ SLOW A MILANO PER IL“FESTIVAL DEL SOCIAL WALKING” E PER LA “MILANO MONTAGNA WEEK”

Ci saranno anche le Valli Resilienti tra i partecipanti di Camminare – Il Festival del Social Walking nella giornata del 6 ottobre (Parco Nord Milano) e della Milano Montagna Week dal 17 al 20 (Base), due importanti rassegne milanesi dedicate al turismo lento e all’aria aperta. I territori di Valle Trompia e Valle Sabbia, protagonisti del progetto di rinascita Valli Resilienti finanziato dal programma Attivaree di Fondazione Cariplo, scenderanno a Milano per promuovere il loro piano di rilancio, che passa anche dal turismo sostenibile. Le Valli Resilienti, situate a soli 30km dal centro di Brescia e facilmente raggiungibili anche da Milano, sono la meta ideale per il turismo slow e di prossimità, grazie a luoghi di grande fascino come il Monte Maniva o il Lago d’Idro.

Progetto Valli Resilienti
 

La terza edizione di Camminare, il Festival del Social Walking promosso da Viaggi e Miraggi in collaborazione con Radio Popolare, Altreconomia e il Programma AttivAree di Fondazione Cariplo, si terrà al Parco Nord di Milano i prossimi 5 e 6 ottobre e sarà interamente dedicato ai temi del viaggio lento e a piedi. Autori, camminatori e narratori racconteranno l’importanza del viaggiare “slow” per relazionarsi in maniera veramente autentica con il territorio circostante.

La Milano Montagna Week, la settimana dedicata alla cultura di montagna e all’outdoor, promossa dal Comune di Milano e da Milano Montagna, avrà invece luogo dal 14 al 20 ottobre in vari punti della città e riunirà tutti gli appassionati “urbani” di outdoor, offrendo un’interessante piattaforma per lo scambio di parole, pensieri e consigli. Presso BASE Milano, dal 17 al 20 ottobre, ci saranno inoltre 4 giorni dedicati alla sostenibilità, i Sustainable Outdoor Days.

Partecipando a questi due importanti eventi, le Valli Resilienti colgono l’occasione per presentarsi a un’ampia platea di appassionati di outdoor, portando in dote i loro paesaggi incontaminati e una rete di servizi e ospitalità racchiusa nel Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali.
La presenza del progetto finanziato da Fondazione Cariplo a questa rassegna ribadisce la “resilienza” delle aree marginali, che puntano sul turismo di prossimità (sempre all’insegna della responsabilità e della sostenibilità) e che scendono in città per promuoverlo, gettando le basi per un rilancio sociale ed economico di due aree montane a due passi da Milano.

È significativa anche la scelta della location, Milano: le Valli Resilienti, infatti, hanno investito molto sull’importanza di creare un “ponte” tra la montagna e la città (in questo caso, la metropoli), e la loro presenza nel capoluogo lombardo si sposa perfettamente con quest’idea. Grazie alla nuova Greenway delle Valli Resilienti, 3.5000km complessivi di percorsi ciclabili inaugurati la scorsa settimana, è anche possibile arrivare nelle Valli dalla città con la combinazione treno + bicicletta: un’intermodalità di trasporti che ancora una volta sottolinea il grande peso che il progetto dà alla sostenibilità ambientale.
“Il processo di rinascita delle aree interne passa anche attraverso un nuovo modo di comunicare il territorio” sostiene Lucia Masutti responsabile comunicazione Programma AttivAree di Fondazione Cariplo “Entrambe le occasioni offerte dalla città di Milano sono occasioni di visibilità, luoghi di incontro con un pubblico che intercettato attraverso una strategia comunicativa mirata può tramutarsi in fruitore di esperienze e volano per lo sviluppo di un’economia legata al turismo di prossimità.”
“L’esperienza turistica promossa dalle Valli Resilienti è vicina ai valori della comunità” sostiene Claudia Pedercini responsabile innovazione sociale del Progetto Attivaree_Valli Resilienti “Le proposte turistiche delle Valli Resilienti sono un’occasione unica per conoscere le persone che vi abitano e che hanno deciso di vivere il territorio investendo in tradizione ed innovazione”.

Per l’imminente stagione invernale, le Valli Resilienti hanno già stilato un catalogo ricco di esperienze per tutti i gusti, dagli amanti del buon cibo fino ai visitatori più avventurosi. Ecco di seguito alcune proposte per un weekend di scoperta lontano (ma non troppo) dalla città che saranno presentate durante gli eventi meneghini.

stalletti bassi   Pezzaze
 

Riscoperta di tradizioni secolari: la transumanza – 12 e 13 ottobre 2019
Nel weekend centrale di ottobre, il comune di Bagolino torna indietro nel tempo per ospitare l’antichissimo rito della transumanza, che vede il bestiame ritornare dai pascoli alla stalla per l’inverno. Per immergersi nell’atmosfera rurale delle Valli, sarà possibile pernottare presso l’Ostello sociale Borgo Venno, a Lavenone, per poi spostarsi a Bagolino in tempo per l’arrivo delle mandrie. È anche prevista una sosta alla Fattoria La Mirtilla, per una degustazione del formaggio Bagòss, un prodotto DOP tipico della regione.

Greenway
 

Fine settimana sport e natura – 18-20 ottobre, 22-24 novembre, 29-30 novembre 2019
Un weekend con campo base al Rifugio Piardi sul Colle di San Zeno per scoprire i sentieri di montagna dell’Alta Valle Trompia. Si arriverà fino alle pendici del Monte Guglielmo, da dove è possibile godere di una splendida vista su tutta la vallata. Il pacchetto comprende due cene, rigorosamente a base di prodotti tipici e ricette della tradizione.

 

Ciaspolando nei boschi – 26 gennaio, 16 febbraio, 8 marzo 2020
Una giornata da vivere completamente immersi nella natura, esplorando con le ciaspole i boschi dell’Alta Valle Trompia. L’escursione è accompagnata da una guida esperta e si chiude, nel pomeriggio, con una tappa all’Agriturismo Chichimela. Qui, dopo le fatiche nella neve, verrà servita una squisita degustazione di prodotti locali, per scoprire anche il lato “food” delle Valli Resilienti.

 

Per maggiori informazioni sul progetto Valli Resilienti: http://www.attivaree-valliresilienti.it
Per informazioni sull’esperienze: info@linfainmovimento.com, tel. 030/5780136

 

 

 

Gallery