A Varzi la prima assemblea dei partner e della rete di Oltrepò(Bio)diverso

 

Si è svolta lunedì 11 dicembre la prima assemblea dei partner e della rete di OltrepòBioDiverso, l’iniziativa che sostiene lo sviluppo delle aree interne dell’Oltrepò pavese.

L’assemblea, aperta a stakeholder e cittadini, è stata occasione per sviluppare un confronto, aperto e stimolante, sulle numerose azioni del progetto, che, con tempi differenti, perseguono le finalità del programma intersettoriale AttivAree, indirizzato a riattivare le aree marginali e ad aumentare la loro forza attrattiva nei confronti di vecchi e nuovo residenti, di potenziali investitori, dei poli urbani di riferimento, facendo leva sulle risorse delle comunità.

All’incontro hanno partecipato tutti i soggetti coinvolti in OltrepòBiodiverso: dai rappresentanti di Fondazione Cariplo ai Comuni, dai partner agli interlocutori del territorio che si sono ingaggiati nelle attività del progetto.

È stata una testimonianza corale, che ha visto Fondazione Sviluppo Oltrepò Pavese, capofila dell’iniziativa, e molti partner alternarsi nella presentazione delle numerose azioni in corso, che sviluppano pratiche positive di uso del patrimonio boschivo, promuovono iniziative di ricerca e didattica, sostengono la difesa e la valorizzazione della biodiversità, danno vita a servizi di accoglienza, integrazione, nuovo welfare.

Gli interventi hanno messo a fuoco lo stato di avanzamento delle diverse iniziative, anche prefigurando gli scenari di sviluppo nei prossimi due anni.Tra gli altri, sono intervenuti Riccardo Fiamberti, Presidente di Fondazione Sviluppo Oltrepò, Elena Jachia, direttore Ambiente della Fondazione Cariplo, Raffaella Piazzardi, dello staff tecnico che coordina, per conto del capofila, il progetto.

 

Scopri di più sul progetto Oltrepò(Bio)diverso